Condividi: Condividi su facebook Condividi su twitter Segnala via e-mail

Il gabinetto delle figure di cera

Cinema in note al Goethe-Institut

Il gabinetto delle figure di cera

Per il ciclo “Cinema in note”, verrà proiettato “Das Wachsfigurenkabinett” (Il gabinetto delle figure di cera), accompagnato dalle musiche composte ed eseguite dal vivo da Forsqueak (modern jazz, elettronica):
- Sergio Schifano (chitarra)
- Bruno Pitruzzella (chitarra)
- Luca La Russa (basso elettrico)
- Simone Sfameli (batteria elettronica)

Scheda del film
Regia: Paul Leni, Leo Birinski
Sceneggiatura: Henrik Galeen
Fotografia: Helmar Lerski
Interpreti: Wilhelm Dieterle, Olga Belajeff, Emil Jannings, Conrad Veidt, Werner Krauss
Produzione: Neptun-Film AG (Berlin); Germania, 1923, 99’, b/n, muto, copia restaurata

Un giostraio possiede un piccolo museo delle cere. Insieme alla figlia dell’uomo, un poeta si ispira a tre statue per comporre delle storie. La prima riguarda il califfo Harun al-Rashid, che corteggia la moglie di un fornaio, il quale reagisce derubandolo. La seconda è dedicata a Ivan il Terribile, torturatore per divertimento, che osserva la sofferenza delle sue vittime adoperando una clessidra. L’ultima deriva ancora da una figura inquietante, Jack lo Squartatore, che insegue due giovani.
La particolarità del film di Paul Leni, già affermato scenografo, sta nel fatto che i creatori delle vicende ne sono anche i protagonisti, alle prese con carnefici sempre diversi. L’ambientazione notturna contribuisce a ricompattare la narrazione. Wilhelm Dieterle diventerà poi un artigianale regista hollywoodiano.



Tag:

cinema

,

Cinema in note

,

Das Wachsfigurenkabinett

,

film

,

film muto

,

Forsqueak

,

Goethe-Institut

,

Goethe-Institut Palermo

,

Il gabinetto delle figure di cera

,

lingua originale

,

musica dal vivo

,

Palermo

,

proiezione cinematografica

,

tedesco



Per maggiori info: www.goethe.de
Panormita.it